Islanda ha avuto rassicurazioni da Gb su ingresso Ue-min. Esteri

giovedì 7 gennaio 2010 17:04
 

STOCCOLMA, 7 gennaio (Reuters) - Il ministro degli Esteri islandese dice di aver ricevuto rassicurazioni dal ministro degli Esteri britannico David Miliband sul fatto che il rifiuto da parte del presidente Olafur Grimsson di firmare la legge Icesave sul rimborso del debito non avrà alcuna ripercussioni sulla richiesta di ingresso dell'Islanda nella Ue.

Grimsson si è rifiutato di firmare una legge per rimborsare ai risparmiatori britannici e olandesi oltre 5 miliardi di dollari investiti nelle banche islandesi.

La decisione presidenziale rende obbligatoria l'indizione di un referendum sulla legge.

"Ho parlato con il segretario degli Esteri Miliband e ho il suo permesso di affermare ufficialmente che questo non pregiudica la richiesta di entrare a far parte della Ue", ha detto il ministro degli Esteri islandese Össur Skarphedinsson in un'intervista telefonica con Reuters.

Il ministro ha aggiunto che il governo di coalizione sta facendo ogni sforzo per limitare le potenziali ricadute della decisione del presidente Grímsson e ha sottolineato la necessità per l'Islanda di ricevere il sostegno dai vicini paesi nordici nell'ambito del programma di aiuti alla nazione da parte del Fondo monetario internazionale.

"Vorrei sottolineare che se i paesi nordici non saranno accanto a noi, sarebbe un colpo terribile e sarebbe in disaccordo con ciò che i loro leader hanno detto e con le nostre relazioni di lunga durata", ha detto.