29 dicembre 2009 / 06:45 / tra 8 anni

MONETARIO - Cosa succede oggi martedì 29 dicembre

(aggiunge intervista a Padoan)

* In un‘intervista a La Stampa di oggi, il vice segretario dell‘Ocse Pier Carlo Padoan dice che non dobbiamo farci prendere dall‘entusiasmo e che la ripresa in corso sembra più che altro sostenuta dalle politiche economiche e monetarie straordinarie. La exit strategy ”presenta problemi assai più complicati di quanto di solito si intenda“ dice, aggiungendo che occorre ridurre i deficit pubblici .. e ripristinare surplus primari elevati. ”Occorre --aggiunge Padoan -- non solo tagliare le spese ma sarà anche inevitabile alzare le tasse, in particolare quelle (emissioni inquinanti, immobili) che sono meno dannose per la crescita.

* In un clima ancora vacanziero, si aspettano diversi dati macro. Dall‘Italia arriva l‘indice sulla fiducia delle imprese del mese corrente, con attese per una lettura a 79,5, in leggero miglioramento dal precedente 78,8.

Berlino fornirà invece le cifre preliminari dei prezzi al consumo di dicembre, con stime di un +0,6% congiunturale e +0,7% tendenziale, dai precedenti -0,2% e +0,3%.

* Da Washington ieri il direttore del dipartimento per l‘Europa del Fmi, Merek Belka, ha detto che i paesi europei dovrebbero riprendersi dalla crsi economica a diverse velocità nel 2010 sebbene alcuni dovranno muoversi prima di altri per sistenare i loro deficit e che alcune misure di stimolo saranno necessarie il prossimo anno per rafforzare la ripresa ma che il 2011 sarà l‘anno del consolidamento.

* A Roma si tiene l‘assemblea straordinaria della Cassa Depositi e prestiti sull‘adeguamento dello statuto, il 11 gennaio sarà in seconda convocazione.

* I Treasury Usa ieri hanno chiuso in calo tra scambi sottili. L‘attenzione è andata soprattutto all‘asta dei titoli di stato Usa a due anni per 44 mld di dollari che ha visto una domanda modesta visto il periodo dell‘anno. Si tratta della prima delle tre aste della settimana per un totale di 118 mld di dollari. Il decennale benchmark ha chiuso in calo di 8/32 per un rendiemnto del 3,84%.

* Il greggio Usa sul finire della seduta asiatica cede leggermente ma resta ben sopra i 78 dollari dopo aver toccato il massimo di cinque settimana. Pesa il rialzo del dollaro ma sullo sfondo restano comunque le attese di un calo delle scorte petrolifere Usa e di un inverno freddo. Attorno alle ore 7,30 italiane il futures a febbario sul greggio Usaa è a 78,69 dollari il barile in calo di 8 centesimi, mentre lo stesso contratto sul Brent è a 77,39 dollari in rialzo di 7 centesimi.

DATI MACROECONOMICI

ITALIA

* Isae, fiducia imprese dicembre (9,30) - attesa 79,5

FRANCIA

* Revisione Pil 3° trimestre (8,45)

GERMANIA

* Stima prezzi al consumo dicembre - attesa dato nazionale 0,6% m/m; 0,7% a/a; dato armonizzato 0,7% m/m; 0,6% a/a

USA

* Indice Case/Shiller prezzi case ottobre (15,00) - attesa 0,2% m/m; -7,2% a/a

* Fiducia consumatori dicembre (16,00) - attesa 52,5

ASTE DI TITOLI DI STATO ITALIA

* Tesoro, asta 10 mld Bot sei mesi e 2,5 mld settima tranche Ctz 30/09/2011

USA

* Tesoro, asta Titoli di Stato a 5 anni (19,00).

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below