Francia offrirà in 2010 titoli a medio-lungo per 188 mld euro

martedì 22 dicembre 2009 11:35
 

PARIGI, 22 dicembre (Reuters) - La Francia aumenterà l'ammontare previsto di emissioni a medio e lungo termine nel 2010 a 188 miliardi di euro, 13 miliardi in più di quanto annunciato a settembre.

Lo ha reso noto l'Agence France Tresor.

L'aumento segue l'annuncio da parte del presidente Nicolas Sarkozy di piani per raccogliere ulteriori 22 miliardi di euro sui mercati finanziari nel contesto del programma di investimenti del governo e tiene anche conto dei buyback di quest'anno.

L'Aft ha detto di aver riacquistato nel 2009 titoli per 13,6 miliardi di euro, di cui 11 miliardi in scadenza nel 2010 e 2,6 miliardi nel 2011.

L'Aft ha detto che circa il 10% delle emissioni 2010 sarà in forma di titoli indicizzati all'inflazione mentre il resto sarà rappresentato da Btan e Oat.

L'agenzia ha anche dichiarato che emetterà un nuovo benchmark a due anni, due nuovi titoli a cinque anni e due nuovi decennali.

Insieme ai primary dealer considererà inoltre la possibilità di emettere un nuovo benchmark a lungo termine, probabilmente a 15 anni, e un benchmark a lunghissimo termine, a 40 o 50 anni.