PUNTO 1- Zona euro, rischio svalutazioni banche per 187 mld -Bce

venerdì 18 dicembre 2009 15:57
 

(aggiunge in coda dettagli su rapporto)

FRANCOFORTE, 18 dicembre (Reuters) - La Banca centrale europea prevede per il comparto bancario della zona euro svalutazioni complessive nel periodo 2007-2010 per 553 miliardi di euro, rispetto ai 488 miliardi di giugno.

Lo scrive la Bce nel suo Financial Stability Review, aggiungendo che c'è un potenziale per ulteriori svalutazioni per 187 miliardi a fine 2010, rispetto ai 214 miliardi di giugno. Negli ultimi sei mesi è quindi aumentato il bisogno complessivo di svalutazioni del comparto bancario e sta continuando a salire lentamente nonostante si sia allentato il rischio sistemico.

"Le tensioni nel sistema finanziario della zona euro stanno chiaramente diminuendo grazie ai programmi di sostegno al settore, agli stimoli macroeconomici e alla ripresa economica in corso", sostiene la Bce.

Ci sono ancora tre rischi importanti: nuove tensioni finanziarie, esposizione al mercato immobiliare commerciale e all'Europa dell'est e ogni battuta di arresto nella ripresa del mercato finanziario.

Il rapporto sottolinea anche un'ampia tipologia di possibili ostacoli, dall'indebitamento del settore pubblico ai fallimenti societari.