Argentina lancerà il 12 gennaio offerta swap debito - minfinanze

martedì 15 dicembre 2009 18:01
 

BUENOS AIRES, 15 dicembre (Reuters) - L'Argentina lancerà il 12 gennaio 2010 la sua offerta per lo swap sui titoli del debito pubblico del 2005 con la quale punta a raccogliere circa 20 miliardi di dollari.

Lo ha annunciato il ministro dell'Economia argentino Amado Boudou, che ha aggiunto che la prossima settimana l'Argentina terrà un'asta preliminare per pagare in anticipo alcune obbligazioni sul debito 2010.

Il 10 dicembre il governo ha pubblicato sul Boletin Oficial la legge approvata a novembre dal Congresso, riaprendo così la ristrutturazione del debito del 2005 bloccata dalla Ley Cerrojo, o Bolt law. Il governo in questo caso non potrà però fare un'offerta con termini migliori di quelli del 2005.

Sono circa un quarto del totale i detentori dei bond andati in default che nel 2005 hanno rifiutato il precedente swap. Alcuni hanno fatto causa all'Argentina in un tentativo di recuperare per intero il valore del bond.

I mercati erano in attesa dell'entrata in vigore della legge, vista come passo preliminare all'archiviazione della posizione dell'Argentina da parte dei regolatori di borsa di Usa, Europa e Asia, che permetterà al Paese di riaffacciarsi sui mercati globali e raccogliere nuovi finanziamenti.

Il debito dell'Argentina è andato in default per circa 100 miliardi di dollari dopo una crisi politica ed economica negli anni 2001/2002. Nel 2005 il Paese ha ristrutturato il proprio debito, costringendo gli investitori ad accettare enormi perdite.