Media europei, per Fitch outlook 2010 è negativo

martedì 15 dicembre 2009 12:44
 

15 dicembre (Reuters) - Le prospettive 2010 per il settore media europeo sono negative, nonostante i miglioramenti nelle condizioni di business e nell'outlook economico.

E' quanto afferma Fitch in un nuovo rapporto sul comparto.

"La crisi ha fatto sentire il suo peso sulla maggior parte degli emittenti del settore media, avendo come conseguenza misure di protezione del credito materialmente più deboli per i rating esistenti. Fitch si aspetta che l'attività di business resti anemica nel 2010 e quindi non prevede cambiamenti nei profili di credito sufficienti a giustificare una stabilizzazione delle prospettive del settore", commenta Richard Petit, direttore del gruppo Tmt di Fitch a Londra.

Fitch riconosce, tuttavia, che quasi tutti gli emittenti che hanno un rating all'inizio della crisi hanno pensato a programmi pluriennali di risparmi per proteggere i margini dalla flessione dei ricavi (soprattutto pubblicitari).

L'agenzia osserva che le società finora hanno raggiunto questi risparmi e di conseguenza l'impatto sui margini è stato moderato.

Inoltre la liquidità finanziaria è buona in quanto i gruppi media hanno tratto vantaggio da un migliorato accesso ai mercati del credito e sono stati in grado di rifinanziare le scadenze più imminenti. Tutti gli emittenti adesso hanno liquidità sufficiente per coprire i loro impegni fino al 2011.

I segnali di una ripresa economica sostenuta e la capacità di mitigare l'impatto dei cambiamenti strutturali porteranno a profili di credito più solidi e a una stabilizzazione dell'outlook di Fitch.

Il report, intotolato "European Media Outlook 2010", è disponibile su www.fitchratings.com.