Btp fiacchi, Papandreou non rassicura su Grecia, volumi scarsi

martedì 15 dicembre 2009 12:35
 

 MILANO, 15 dicembre (Reuters) - Seduta fiacca per il
secondario italiano: nonostante la flessione delle borse i buoni
del Tesoro non raccolgono grandi acquisti. L'avvicinarsi della
fine dell'anno riduce infatti l'attività, con gli operatori poco
propensi a prendere posizione prima dell'inizio del 2010.
 Argomento caldo della giornata resta la Grecia, sotto
pressione per il dissesto dei conti pubblici. E' stato
considerato insufficiente l'intervento di ieri sera del primo
ministro George Papandreou. Quest'ultimo ha sostenuto che il
debito inizierà a ridursi al più tardi nel 2012 e che il deficit
sarà ricondotto al 3% del Pil entro il 2013, grazie a una serie
di provvedimenti: tagli alla previdenza sociale del 10% nel
2010, tassazione del 90% sui bonus delle banche private,
privatizzazione di aziende non essenziali per il paese.
 Questa mattina il differenziale tra i rendimenti dei titoli
di stato greci e tedeschi ha proseguito sulla strada
dell'allargamento, passando a 257 pb dai 231 pb di ieri sulla
scadenza a 10 anni.
 Appuntamento importante della giornata anche con l'indice
Zew sulla fiducia di investitori e analisti per il mese di
dicembre. Per la Germania l'istituto tedesco di Mannheim indica
un nuovo calo, ma con una lettura a 50,4 leggermente superiore
al consensus a 50,0. Il prossimo anno ci sarà sì una ripresa ma
non un'accelerazione della crescita. 
 Peggiora anche l'indice sulle aspettative dell'economia
italiana, a 38,4.
 "Lo Zew è passato in secondo piano rispetto al carico di
preoccupazioni concentrato sulla Grecia", commenta un operatore.
"Molte notizie comunque sono già state scontate dal mercato nei
giorni scorsi".
 L'Italia risente meno delle difficoltà di Atene, con il
differenziale tra i rendimenti dei Btp e dei Bund stabile
rispetto a ieri a quota 84 pb, con qualche sporadica punta di
allargamento fino a quota 87,2. "Noi non stiamo attraversando
una crisi fiscale, anzi l'Italia si sta comportando bene
rispetto a altri paesi della zona euro", commenta un trader.
 
 ============================== 12,20 ==========================
                                PREZZI   VAR.     RENDIMENTO
 FUTURES BUND MARZO   FGBLc1      122,96  (-0,01)
 FUTURES BTP MARZO    FBTPc1      115,69  (-0,16)
 BTP 2 ANNI (SET 11)  IT2YT=RR*   103,76  (-0,028)     1,553%
 BTP 10 ANNI (MAR 20) IT10YT=TT   102,21  (-0,12)      4,022%
 BTP 30 ANNI (AGO 39) IT30YT=TT   103,95  (+0,61)      4,806%
 =================== SPREAD (PB) ================================
                                          CHIUSURA PRECEDENTE
 TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5     41                  38
 BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3     30                  31
 BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5     84                  82
 -livelli minimo/massimo         80,7/87,2            78,7/85,1
 BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7     85                  84
 BTP 2/10 ANNI                       --                 248,4
 BTP 10/30 ANNI                      78,4                --   
* Quotazioni viste su schermi Reuters in assenza di scambi su Mts
================================================================