Tarp,possibile riduzione del 75% dopo rimborsi WF, Citi-Geithner

martedì 15 dicembre 2009 11:08
 

WASHINGTON, 15 dicembre (Reuters) - I piani di Wells Fargo (WFC.N: Quotazione) e Citigroup (C.N: Quotazione) per ripagare i fondi avuti dal governo all'interno del programma Tarp potrebbero ridurre gli investimenti d'emergenza statali nelle banche di oltre il 75%, portando al Tesoro anche qualche profitto.

A sostenerlo è stato ieri notte il segretario al Tesoro americano Timothy Geithner in una nota.

"Dopo i recenti annunci sui rimborsi siamo sulla strada per ridurre gli investimenti Tarp di oltre il 75%, mettendo a segno un buon profitto", ha affermato Geithner.

Ieri Wells Fargo ha annunciato di voler rimborsare i 25 miliardi di dollari ricevuti dal governo sulla scia della vendita di azioni ordinarie per 10,4 miliardi.

Un portavoce del Tesoro ha aggiunto che il dipartimento è "soddisfatto dei progressi di Wells Fargo nei piani per rimborsare i contribuenti", aggiungendo che il Tesoro non ha mai voluto diventare un azionista a lungo termine in società private.

"L'annuncio di oggi significa che oltre 185 miliardi di dollari dei 245 miliardi investiti nelle banche dovrebbero ora rientrare. Soltanto in questo mese dovrebbero rientrare 90 miliardi", ha detto il portavoce.