Giappone, tetto a bond 2010/11, aumenta emissioni JGB 2009/10

martedì 15 dicembre 2009 08:51
 

TOKYO, 15 dicembre (Reuters) - Il governo giapponese si è impegnato a non superare il tetto di 44.000 miliardi di yen (496 miliardi di dollari) di nuove emissioni nel prossimo anno fiscale. La decisione, contenuta nella guidance sul bilancio, tenta di attenuare i timori sul deterioramento della salute fiscale del paese.

L'annuncio è stato tuttavia accolto con un certo scetticismo dagli analisti nel giorno in cui il ministro delle Finanze ha aumentato di 5.200 miliardi di yen le emissioni, per l'anno fiscale in corso che si chiude a marzo 2010, a 137.500 miliardi.

Gli analisti dubitano che il governo possa finanziare i propri ambiziosi piani di spesa con un simile livello di debito dal momento che gli introiti fiscali sono diminuiti sensibilmente per effetto della peggiore recessione degli ultimi decenni.

L'agenzia di rating Fitch il mese scorso ha avvertito che ridurrà il proprio merito di credito "AA-" sui governativi giapponesi se le nuove emissioni superano "sostanzialmente" il tetto dei 44.000 miliardi di yen.