Zona euro, stagnazione in sem2, crescita per metà 2010 - Trichet

lunedì 13 luglio 2009 13:17
 

MONACO, 13 luglio (Reuters) - Per i sedici paesi della zona euro si profila una stagnazione economica nella seconda parte dell'anno in corso e un graduale ritorno a tassi di crescita positivi su base trimestrale per la metà del 2010.

La diagnosi è del presidente Bce Jean-Claude Trichet, che prevede per il resto del 2009 una continua contrazione dell'economia ma a tassi meno significativi di quanto visto nei primi tre mesi dell'anno, mentre le aspettative di medio e lungo termine sull'inflazione restano saldamente ancorate.

"L'attività economica dovrebbe continuare a rallentare per il resto dell'anno in corso ma in maniera significativamente meno grave dei primi tre mesi. Guardando avanti al prossimo anno, dopo un periodo di stabilizzazione una ripresa graduale a tassi di crescita trimestrali positivi è prevista entro la metà del 2010" dice in un seminario all'Università di Monaco.

Passando quindi al tema degli asset problematici in portafoglio alle banche Trichet torna a sottolineare che gli istituti di credito commerciali dovrebbero approfittare pienamente delle misure di aiuti pubblici, in particolare quelli disegnati per la ricapitalizzazione.

"Far fronte con determinazione al problema degli asset tossici è un prerequisito per il rilancio del credito su entrambe le sponde dell'Atlantico" spiega.