August 13, 2009 / 9:45 AM / 8 years ago

PUNTO 1 - Bce, Pil 2009 zona euro -4,5% - stime professionali

3 IN. DI LETTURA

(aggiunge confronto con stime staff Bce e con bollettino mensile, aggiunge dati Pil secono trimestre)

FRANCOFORTE, 13 agosto (Reuters) - I previsori professionali interpellati dalla Bce nel terzo trimestre hanno rivisto al ribasso la loro stima per il Pil 2009 della zona euro e leggermente al rialzo quella del 2010.

Secondo la nuova indagine, condotta tra 54 economisti, accademici e altri previsori professionali della zona euro tra il 15 e il 20 luglio scorso, l'economia vedrà nel 2009 una contrazione del 4,5%, più profonda rispetto a quella vista nell'analoga inchiesta condotta nel secondo trimestre di -3,4%.

Per il 2010 invece la stima viene corretta allo 0,3% da 0,2%.

Le stime dello staff della Bce, pubblicate lo scorso giugno, indicavano per il 2009 un Pil con una contrazione media di 4,6% e per il 2010 indicavano un Pil piatto.

Riguardo l'inflazione, l'indagine di stamane indica per il 2009 un Cpi armonizzato dello 0,4% quest'anno, rivisto dallo 0,5% dell'indagine precedente, e per il 2010 un Cpi all'1,1% rivisto da +1,3%.

Lo staff della Bce stimava, sempre a giugno scorso, un Cpi nel 2009 tra 0,1% e 0,5% e nel 2010 tra 0,6% e 1,4%.

In questo contesto i previsori stimano stamane che l'inflazione a lungo termine si porterà al 2,0%, rivedendo la stima precedente di +1,9%.

A commento dell'indagine i compilatori dell'inchiesta dicono di vedere rischi al ribasso per le prospettive sia dell'inflazione sia della crescita economica.

Invece il Bollettino mensile della Bce di stamane, che ribadisce strettamente quanto contenuto nel comunicato letto dal presidente della Bce Jean-Claude Trichet la scorsa settimana dopo la decisione di lasciare il tasso di riferimento all'1%, dice che i rischi per le prospettive di crescita sono bilanciati.

Stamane, a sorpresa, sono emersi dati del Pil del secondo trimestre in Germania, Francia e zona euro, migliori delle attese.

I Pil tedesco e francese sono risultati entrambi a +0,3% contro attese di -0,3% per entrambi.

Conseguetemente il Pil della zona euro ha mostrato una contrazione limitata allo 0,1% su trimestre per un tendenziale annuo di -4,6%, contro stime effettuate prima dei dati di stamane, di una contrazione più profonda, dello 0,5% su trimestre, e del 5,1% su anno.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below