Università, stabilizzazione precari al vaglio ministero-Brunetta

mercoledì 13 agosto 2008 17:16
 

ROMA (Reuters) - Le clausole dell'ipotesi di rinnovo contrattuale per l'Università che riguardano la stabilizzazione dei precari e le assenze per malattia sono allo studio del ministero della Funzione Pubblica che ne vuole verificare la rispondenza con la manovra di bilancio.

Lo dice il ministro della Funzione Pubblica, Renato Brunetta, in una dichiarazione scritta.

"In riferimento ad alcuni articoli apparsi oggi sui quotidiani, in merito all'ipotesi di contratto per il personale dell'università siglato dall'Aran, il dipartimento della Funzione Pubblica precisa che l'accordo è pervenuto soltanto ieri sera agli uffici competenti. Tale ipotesi di accordo è stata esaminata oggi e sarà formalizzata una richiesta di chiarimenti all'Aran in ordine alle norme sulla stabilizzazione dei precari e sulle assenze per malattia. È ovvio che se queste norme saranno in contrasto con quanto stabilito dalla legge dovranno essere stralciate dal contratto".

Il governo di Silvio Berlusconi ha cancellato le norme sulla stabilizzazione dei precari nel pubblico impiego volute dal precedente esecutivo.

Di recente il ministro Brunetta ha introdotto una modifica alla normativa che regola le assenze per malattia nel pubblico impiego. Sono state introdotte regole più stringenti sulla certificazione e l'accertamento dell'eventuale stato di malessere dei dipendenti e penalizzazioni salariali.

(Redazione Roma , Reuters Messaging: alberto.sisto.reuters.com@reuters.net +39 06 85224391, Rome.editorial@reuters.com)).