MONETARIO - Cosa succede oggi giovedì 14 maggio

giovedì 14 maggio 2009 07:40
 

* La Banca centrale europea pubblica il suo bollettino mensile alle 10, ma spunti sul fronte della politica monetaria potrebbero arrivare anche dai numerosi speaker della Bce attesi agli appuntamenti della seduta. Il governatore di Banca d'Austria apre alle 9 una conferenza cui sono presenti anche l'olandese Wellink e il vicepresidente Bce Papademos. Nel pomeriggio interventi di Stark e Gonzalez-Paramo.

* Gli indennizzi per la ricostruzione della prima casa danneggiata dal terremoto saranno pieni, scompare quindi il tetto di 150.000 euro sui contributi a fondo perduto ai terremotati. Per Berlusconi, riporta il Sole 24, i fondi per l'Abruzzo sono al momento sufficienti e non è necessario lo scudo fiscale: il tetto di 150.000 euro ricompare nei mutui cui lo stato potrà subentrare.

* Appuntamento con le aste a medio-lungo termine di metà mese per il Tesoro. Ieri lo spread Btp-Bund a dieci si è allargato fino a 99 punti base da 90 della precedente chiusura.

* Il greggio è sceso sotto i 58 dollari al barile sulle piazze asiatiche, mentre il dollaro si mantiene attorno ai massimi della settimana contro l'euro e le borse asiatiche seguono la scia del ribasso intrapresa ieri da Wall Street. Il greggio ha iniziato la discesa già ieri, dopo che i deludenti dati sulle vendite al dettaglio hanno innescato il calo della borsa Usa. Alle 7,15 circa, il futures a giugno sul greggio leggero Usa vale 57,93 dollari al barile, -64 centesimi, mentre la stessa scadenza sul Brent cede 44 centesimi a 56,90 dollari.

* Sulle piazze asiatiche i titoli del Tesoro Usa hanno registrato un rialzo, ampliando quello della seduta precedente, stimolati dai timori relativi all'economia rinnovati dai dati Usa e dal conseguente calo dell'azionario. Alle 7,15 circa il titolo di riferimenti a 2 anni sale di 1/32 con tasso a 0,863%, ulteriormente sceso da 0,871% della chiusura di ieri a New York. Il decennale di riferimento rende 3,101% col rialzo di 3/32, da un rendimento a 3,112% di ieri in chiusura (quando già segnava +18/32). Il trentennale sale di 5/32 rendendo 4,091% da 4,095.

  Continua...