Btp in rialzo su calo borse, spread con Bund si amplia a 60 pb

mercoledì 13 agosto 2008 13:07
 

 MILANO, 13 agosto (Reuters) - Il secondario italiano appare
in rialzo a metà seduta, in linea con l'obbligazionario europeo
che ha tratto vantaggio dalla debolezza delle borse, che
risentono della conclusione delle misura d'urgenza della Sec e
dei cattivi dati macro. La migliore performance del mercato
tedesco determina un ampliamento dello spread a 60 punti base,
livello massimo dallo scorso 18 luglio.
 Supporto all'obbligazionario arriva anche dal rapporto della  banca centrale inglese che ha mostrato prospettive per una più
bassa inflazione dopo un picco, spingendo alcuni a prevedere un
taglio dei tassi britannici.
 "L'obbligazionario va bene, forte della debolezza delle
borse che soffrono della fine delle misure d'urgenza della Sec e
dei brutti dati economici. Un impulso ai titoli di Stato viene
inoltre dal calo del petrolio, che fa prevedere una maggiore
morbidezza da parte delle banche centrali sui tassi" dice un
trader.
 Lo scorso 30 luglio la Sec aveva esteso fino al 12 agosto la
misura d'urgenza, destinata a 19 grandi società finanziarie, per
frenare le vendite allo scoperto al fine di placare le paure
degli investitori.
 La produzione industriale della zona euro, pubblicata
stamane, è risultata peggiore delle attese, mostrando per giugno
un andamento piatto rispetto al mese precedente a fronte di
stime per +0,1%. Su base tendenziale il dato ha riportato una
contrazione dello 0,5% contro stime per +0,2%.
 Scarso impatto delle aste del Btp a 5 anni e del bund a 10.
 "L'asta del Btp 5 anni è uscita in linea col mercato, con un
bid-to-cover leggermente migliore della volta scorsa. Ritengo
sia andata decisamente bene invece l'asta del Bund decennale che
ha dato spunto alla curva tedesca, avvantaggiata anche dal clima
di incertezza e volatilità che regna sugli scambi, che favorisce
i 'core' rispetto ai periferici" dice ancora il trader.
 Il Btp 5 anni 15 aprile 2013, collocato oggi per 2,5
miliardi, ha registrato oggi un rapporto domanda-offerta pari a
1,45 contro 1,39 dell'asta precedente. Il rendimento è stato del
4,46%, al minimo da maggio scorso, quando si era attestato a
4,29%. Il prezzo a 99,30 da 97,49 dell'asta di luglio.
 Il Bund decennale ha registrato invece un bid-to-cover pari
a 1,8 da 1,1. "Un deciso miglioramento" secondo il trader.
 Il titolo è stato collocato per 4,849 miliardi a un tasso
medio di 4,24%.
 Anche questo ha contribuito all'allargamento dello spread
fra i rendimenti dei decennali di riferimento.
 "Ma sono movimenti bruschi, dettati comunque dall'estrema
volatilità" secondo il trader.
 
===================== QUOTAZIONI 12,30 ==========================
                                  PREZZI    VAR.   RENDIMENTO
FUTURES BUND SETTEMBRE    FGBLU8   114,00   (+0,20)
BTP 2 ANNI (AGO 10)     IT2YT=TT   100,34   (+0,01)     4,356%
BTP 10 ANNI (AGO 18) * IT10YT=TT    98,13   (+0,19)     4,793%
BTP 30 ANNI (FEB 37)   IT30YT=TT    83,40   (+0,47)     5,178%
======================== SPREAD (PB) ===========================
                                           CHIUSURA PRECEDENTE
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5     26                22 
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3     29                27
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5     60                58
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7     55                56 
BTP 2/10 ANNI                       43,7              43,7
BTP 10/30 ANNI                      38,5              38,9
===============================================================
 
 * Dati da schermi Reuters, su Mts il titolo non risulta
ancora scambiato