PUNTO 1 - Seat, guarda ipotesi buy-back bond, ma nessun piano

martedì 12 maggio 2009 16:49
 

(aggiunge contesto, dichiarazioni)

MILANO, 12 maggio (Reuters) - Seat PGIT.MI sta guardando alla possibilità di riacquisto del bond corporate, ma per il momento non ha nessun piano in questo senso e non vede aumento del debito problematico.

Lo ha detto il direttore finanziario Massimo Cristofori, nella conference call con gli analisti, aggiungendo che "il costo del debito è sicuramente inferiore al 6%".

"Considerato il prezzo sarebbe una buona opportunità per l'azienda, ma non c'è nessun piano di riacquisto del bond o altro di simile", ha detto Cristofori, in merito al bond.

"Stiamo guardando alla questione, ma al momento non c'è nessun piano", ha aggiunto. Il bond corporate è stato emesso da Lighthouse International Company SA e Seat ha un debito corrispondente verso la società veicolo di 1,269 miliardi di euro, secondo il bilancio 2008.

Il bond, che ha una cedola dell'8% e scadenza 2014, vale oggi 44 con un rendimento del 31,435%. A inizio marzo il rendimento ha toccato un massimo del 43,8%.