Btp, forti vendite in chiusura dopo commenti Casa Bianca

venerdì 12 dicembre 2008 17:51
 

 MILANO, 12 dicembre (Reuters) - Il mercato obbligazionario,
dopo una seduta piuttosto tonica, ha visto verso la chiusura una
forte ondata di vendite. Le cause, secondo i dealer, sarebbero
diverse, non ultima quella più semplice di aggiustamento di
posizioni e prese di beneficio tipiche del venerdì.
 Il movimento, eguale e contrario a quello visto sulle borse,
è messo in relazione alle dichiarazioni provenienti dalla Casa
Bianca circa la disponibilità a venire incontro al settore auto
Usa anche utilizzando i fondi del programma Tarp destinato
finora al settore finanziario Tarp.
 "Già questo messaggio di speranza, che ha fatto migliorare
le borse, è bastato a smatellare una parte degli acquisti
rifugio fatti sul mercato obbligazionario" dice un dealer. A ciò
si è aggiunto il dato sulla fiducia dei consuamtori Usa che ha
mostrato un miglioramento inaspettato in dicembre, dicono gli
operatori.
 "Il movimento al ribasso [dell'obbligazionario] è stato
notevole e repentino, persino esagerato. Certamente queste
motivazioni hanno rappresentato un'ottima scusa per aggiustare
le posizioni in vista del week end" dice un altro dealer.
 Gli operatori guardano alla prossima settimana:
l'appuntamento chiave è il Fomc della Fed, che deciderà circa i
tassi martedì sera. Le attese sono per un nuovo calo del tasso
dei Fed fund di 25 o anche di 50 pb dall'attuale livello dell'1%.
 "Visto che praticamente non ci sarà mercato lunedì o martedì
in attesa della Fed, erano doverosi gli aggiustamenti di
posizione di stasera" dice un altro dealer.
  Del movimento al ribasso non è riuscito a beneficiare, come
solitamente accade, lo spread Btp/bund che ha confernmato
l'allargamento già visto stamane attorno ai 135-136 punti base,
con solo qualche sporadico movimento verso 131-132 pb.
 Stamane i dealer sono stati impegnati nelle aste a
medio-lungo, risultate in liena con le previzioni.
 Il Tesoro ha collocato il titolo 1 agosto 2023 e ha riaperto
due Btp off-the-run, il 15 aprile 2012 e l'1 agosto 2014.
 Il 15 anni, che non veniva emesso dal luglio scorso, ha
subito prima dell'asta vendite consistenti. "Poi il prezzo di
aggiudicazione è risulato un quindicina di centesimi sopra
quello di mercato, infine, in serata, il prezzo si è
riassestato" dice un dealer.
 Questo titolo ha chiuso stasera a 97,00, per un rendimento
del 5,105%.
 I bond off-the-run riaperti dal Tesoro, dicono i trader,
erano un po' più cari rispetto al tratto di curva di
riferimento, di circa 10 punti base. 
 Il futures Bund, che in serata quota 121,63, stamane aveva
visto un massimo a 123,43.
 
======================QUOTAZIONI 17,30 ==========================
                                  PREZZI    VAR.   RENDIMENTO
FUTURES BUND MARZO     FGBLc1      121,63   (-0,79) 
BTP 2 ANNI (AGO 10)    IT2YT=TT    102,00   (-0,04)     3,245%
BTP 10 ANNI (AGO 18)   IT10YT=TT   100,23   (-0,28)     4,550%
BTP 30 ANNI (AGO 39)   IT30YT=RR*   98,86   (+0,29)     5,137%
======================== SPREAD (PB) ===========================
                                          CHIUSURA PRECEDENTE
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5     55                  55
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3    115                 112
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5    133                 127
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7    131                 138
BTP 2/10 ANNI                      130,5               125,8
BTP 10/30 ANNI**                    58,7                63,2
=================================================================* Quotazioni su schermi Reuters
 
 ** Sulle scadenze a 2 e a 30 anni sono in via di cambiamento
i titoli di riferimento. Il febbraio 2011 prenderà il posto
dell'agosto 2010, mentre l'agosto 2039 ha preso il posto del
febbraio 2037.