PUNTO 1- Aedes, sì a Innse, ma solo con variante urbanistica

mercoledì 12 agosto 2009 17:01
 

(aggiunge dettagli su accordi urbanistici)

MILANO, 12 agosto (Reuters) - Aedes (AEDI.MI: Quotazione), nel sottoscrivere il protocollo d'intesa con il gruppo industriale Camozzi di Brescia, Innse Iniziative srl e le organizzazioni sindacali dei lavoratori, per una "possibile soluzione" del caso Innse che preservi i livelli occupazionali, chiede "l'adeguamento dello strumento urbanistico esecutivo esistente", ovvero la possibilità di ottenere una variante urbanistica sull'area.

Aedes, che ha emesso una nota in proposito, è proprietaria dell'area in cui sorge lo stabilimento Innse.

Il protocollo, sottoscritto di fronte al prefetto di Milano prevede la cessione dell'industria metalmeccanica Innse al gruppo bresciano Camozzi, alla guida di una cordata di imprenditori, e la salvaguardia dei posti di lavoro dei 49 operai impegnati in una protesta durata oltre 14 mesi, fino all'occupazione a oltranza della fabbrica negli ultimi giorni.

Circa la propria disponibilità Aedes puntualizza di aver inoltrato richieste "imprescindibili" allo stesso gruppo industriale Camozzi e agli organi istituzionali competenti. Aedes chiede di disporre dei provvedimenti urbanistici da lei richiesti entro il 30 settembre, altrimenti il successo dell'accordo appena firmato sarà a rischio.

Il 30 settembre rappresenta anche la data ultima entro cui il gruppo Camozzi ha chiesto alla società immobiliare "di disporre pienamente dell'area interessata" per poter procedere al riavvio dell'attività produttiva. Il comunicato integrale è disponibile per i clienti Reuters cliccando su [nBIA121bd].