Bce, crescita potrebbe arrivare prima del previsto - Stark

mercoledì 12 agosto 2009 17:05
 

FRANCOFORTE, 12 agosto (Reuters) - L'economia della zona euro potrebbe tornare a crescere prima di quanto si pensava precedentemente.

Lo ha detto Juergen Stark, membro del Comitato direttivo della Bce, in un'intervista al quotidiano tedesco Boersen-Zeitung che verrà pubblicato domani.

"Ci sono segnali di stabilizzazione dell'attività economica" ha detto Stark. "Non sono presenti solo nelle indagini, ma anche nei dati reali. Ciò significa che i tassi di crescita positivi potrebbero arrivare prima del previsto".

Tuttavia Stark ha detto che la zona euro non è ancora su un sentiero di crescita sostenibile, poichè la stabilizzazione e l'atteso ritorno alla crescita sono legati alle misure di stimolo dei governi.

Stark ha inoltre detto che i tassi della Bce al momento sono appropriati. "E' corretto che manteniamo i tassi di interesse a un livello appropriato, tenendo conto di tutte le informazioni disponibili" ha detto.

E' troppo presto per la Bce -- ha poi aggiunto -- decidere se aggiungere oppure no uno spread ai prossimi p/t a 12 mesi.

Il primo p/t annuale è stato emesso (per 442 mld) a fine giugno al tasso dell'1%, lo stesso del rifinanziamnto principale.

Per i prossimi due p/t, programmati per settembre e dicembre prossimi, è stato già detto dalla Bce che potrebbero avere un tasso con uno spread sopra l'1%.

Stark ha inoltre detto che è troppo presto anche per decidere una strategia di uscita dal programma di acquisto di covered bond, iniziato lo scorso 6 luglio per un ammontare complessivo da 60 miliardi di euro.