Ue, aiuti Usa all'auto possono distorcere commercio mondiale

venerdì 12 giugno 2009 14:06
 

BRUXELLES, 12 giugno (Reuters) - Gli aiuti finanziari Usa ai produttori di auto e i pacchetti di stimolo adottati da altri paesi per combattere la recessione potrebbero distorcere il commercio globale, secondo un report confidenziale della Commissione Ue.

"La maggioranza delle misure nei pacchetti di stimolo...ha un impatto positivo sulle società nazionali, così come su quelle internazionali e sulle importazioni. Comunque, altri aspetti mirati ad aiutare i settori industriali nazionali potrebbero distorcere il commerciio", si legge nello studio, di cui Reuters è venuta in possesso.

"Sussidi settoriali specifici e diretti su aziende, come i prestiti a GM e Chrysler...sono potenzialmente quelli che creano pià distorsioni sul commercio".

Il report segue un'indagine avviata da Bruxelles fra marzo e giugno su "potenziali misure distorsive del commercio", portate avanti da altri membri dell'Organizzazione mondiale del commercio. Il testo sarà consegnato ai governi Ue oggi.

Bruxelles critica una serie di Paesi, soprattutto Stati Uniti, Cina e Russia, su alcuni aspetti dei pacchetti di stimolo adottati da questi paes.