Debito, in 2009 rimborsi anticipati fino a 40% totale - Tremonti

lunedì 12 gennaio 2009 19:56
 

ROMA, 12 gennaio (Reuters) - Il dipartimento del Tesoro potrà procedere nel 2009 ad operazioni di rimborso anticipato di titoli di Stato sino ad un importo massimo pari al 40% dell'ammontare nominale in circolazione di ogni emissione.

Lo si legge in un decreto pubblicato in Gazzetta ufficiale del ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, che reca "direttive per l'attuazione delle operazioni finanziarie" sul debito pubblico.

Il decreto stabilisce che il Tesoro effettuerà emissioni in modo che al termine dell'anno finanziario 2009 "la quota dei titoli a breve termine si attesti tra il 5% e il 15% dell'ammontare nominale complessivo dei titoli di Stato in circolazione a quella data".

La quota dei titoli a tasso fisso dovrà essere "tra il 50% e il 75%, la quota dei certificati di credito del Tesoro tra il 9% e il 15%". Inoltre, "le quote dei buoni del Tesoro poliennali indicizzati all'inflazione europea e dei certificati del Tesoro zero-coupon non dovranno superare rispettivamente il 10% e l'8%".

Per ridurre i rischi connessi ad eventuali inadempimenti delle controparti di operazioni di ristrutturazione, il decreto prevede che "tali operazioni saranno concluse solo con istituzioni finanziarie di elevata affidabilità".