Spread Btp/Bund su decennale tocca 110 pb, massimo da 30 aprile

venerdì 12 giugno 2009 10:57
 

MILANO, 12 giugno (Reuters) - Il differenziale di rendimento tra i Btp e i Bund tedeschi sul tratto decennale ha toccato in mattinata i 110 punti base, risalendo ai livelli di fine aprile.

Dopo essere sceso ai primi di maggio fino a 78 punti base lo spread tra i tassi dei benchmark, considerato un barometro per il merito di credito del paese, torna a penalizzare l'Italia, all'indomani di aste a medio lungo risultate tutto sommato soddisfacenti.

"Niente di preoccupante", commenta lo strategist Giuseppe Maraffino di UniCredit. "In Italia, come negli altri paesi periferici lo spread è molto sensibile agli umori del mercato e ha risentito della recente avversione al rischio provocata dai problemi in Europa dell'est", spiega. A pesare sono state anche le aste di ieri che hanno interessato scadenze vicine al decennale.

Nei prossimi giorni, continua tuttavia Maraffino, non è escluso un nuovo restringimento, che potrebbe riportare anche sui livelli del mese scorso.

Intorno alle 11 il benchmark italiano settembre 2019 rende 4,69%, 107 centesimi oltre il 3,61% offerto dal titoli tedesco luglio 2019.