PUNTO 1- Risanamento, procura ribadisce parere negativo su piano

lunedì 12 ottobre 2009 16:48
 

(aggiunge background)

MILANO, 12 ottobre (Reuters) - La Procura di Milano ha ribadito il proprio parere negativo sul piano di salvataggio di Risanamento (RN.MI: Quotazione).

Lo riferisce la procura, che oggi ha depositato la replica alle osservazioni depositate il 6 ottobre dalla società immobiliare sui cui pende una richiesta di fallimento.

Secondo i sostituti procuratori Laura Pedio e Roberto Pellicano i finanziamenti erogati dalle banche dimostrano che Risanamento ha continuamente bisogno di iniezioni straordinarie di capitale per poter sopravvivere.

Lo scorso 6 ottobre il gruppo ha ottenuto dalle banche una nuova linea di credito da 76 milioni di euro a copertura di eventuali accertamenti fiscali.

Giovedì 15 il Tribunale di Milano, in udienza collegiale, si esprimerà sull'istanza di fallimento presentata a luglio dai Pm, mentre deve ancora essere fissata un'udienza per l'eventuale omologa del piano di salvataggio elaborato da Risanamento con le banche creditrici ai sensi dell'art.182 bis della legge fallimentare.

Nella memoria depositata la scorsa settimana da Risanamento, viene tra l'altro contestata la legittimità della procura nel chiedere il fallimento del gruppo.