Zona euro, alto fabbisogno può incidere su fiducia mercati - Bce

giovedì 12 novembre 2009 10:07
 

ROMA, 12 novembre (Reuters) - I Paesi dell'area euro devono far fronte agli squilibri di bilancio perché l'elevato fabbisogno può incidere sulla fiducia dei mercati aumentando i tassi di interesse nel medio e lungo periodo.

È l'avvertimento lanciato dalla Banca centrale europea nel bollettino mensile di novembre.

"Il fabbisogno assai elevato del settore pubblico potrebbe innescare repentini cambiamenti del clima di fiducia dei mercati, determinando tassi di interesse a medio e lungo periodo meno favorevoli", dice la Bce.

"Il consiglio esorta quindi i governi a rendere note e attuare tempestivamente strategie di uscita dalle misure di stimolo e strategie di riequilibrio dei conti che siano ambiziose, fondate su ipotesi di crescita realistiche e incentrate soprattutto sulla riforma della spesa".

"Gli sgravi fiscali dovrebbero essere considerati solo nel medio periodo, una volta che i Paesi avranno recuperato un sufficiente margine di manovra nei bilanci", continua la Bce, che definisce "requisito minimo per tutti i Paesi dell'area dell'euro" l'invito rivolto dall'Ecofin ad andare oltre una correzione strutturale del deficit di 0,5 punti l'anno.