Monetario, calo depositi come attese,o/n stabile ma visto rialzo

giovedì 12 febbraio 2009 12:13
 

MILANO, 12 febbraio (Reuters) - L'interbancario vive un periodo di assestamento, a dire dei tesorieri, con un atteso calo dei depositi overnight presso la Bce e un rialzo dei marginal lending che è ancora "troppo presto perché lo si possa interpretare".

L'overnight si mantiene poco sopra quota 1%, e i tesorieri si aspettano un fixing Eonia attorno all'1,25%, in linea con l'1,245% di ieri EONIA. Attorno alle 11,45 il tasso overnight quota 1,15% sul Mid, mentre sugli screen dei broker internazionali viene indicato tra 1,25 e 1,50%.

"C'era da aspettarsi un significativo calo dei depositi, data la decisa riduzione dell'eccesso di fondi alla fine del periodo di riserva obbligatoria martedì scorso" dice un tesoriere.

Ieri, primo giorno del nuovo periodo di mantenimento della riserva, il sistema bancario della zona euro ha fatto ricorso a depositi overnight presso la Bce per 97,760 miliardi di euro, ammontare in netto calo dai 103,545 miliardi di martedì.

Le banche hanno però fatto ricorso a finanziamenti marginali, al tasso penalizzante del 3%, per 10,405 miliardi, in rialzo dai 3,697 miliardi di martedì.

"Il marginal lending è in netto rialzo, ma è troppo presto perché lo si possa interpretare. Aspettiamo domani. Potrebbe trattarsi di un episodio isolato che deriva da conti sbagliati di qualche tesoreria" dice ancora l'operatore.

Secondo i tesorieri, la diminuzione del ricorso ai depositi dovrebbe avere anche la conseguenza di un progressivo ricollocamento del tasso overnight verso il tasso del finanziamento principale, come è fisiologico, invece che sul tasso dei depositi.

Ulteriori dettagli sulla liquidità in Europa e in Italia alle pagine ECB40 e BITS.

Sulla curva Euribor i derivati sui tassi mostrano oggi un nuovo rialzo. "Il mercato sconta un taglio di 50 punti base alla prossima riunione della Bce, ma sul dopo regna l'incertezza" dice il tesoriere.

Attorno alle 11,45, il contratto a marzo FEIH9 è a 98,315 (+0,025), giugno FEIM9 a 98,415 (+0,040) e settembre FEIU9 a 98,370 (+0,030).