Pensioni,sistemi privati molto colpiti da crisi,Italia meno-Ocse

venerdì 12 dicembre 2008 13:42
 

ROMA, 12 dicembre (Reuters) - La crisi mondiale che si è abbattua sui mercati finanziari ha colpito il sistema pensionistico privato in modo pesante, secondo l'ultima newsletter Ocse "Pension markets in Focus".

Nel periodo gennaio-ottobre 2008, gli asset dei piani pensionistici privati nei Paesi Ocse hanno perso intorno a 5.000 miliardi di dollari, quasi il 20% circa rispetto ai 28.000 miliardi di dicembre 2007.

Due terzi delle perdite (3.300 miliardi di dollari) si sono registrate nei soli Stati Uniti, con Gran Bretagna, Australia, Canada, Olanda e Giappone che insieme hanno accumulato una perdita di 1.200 miliardi.

L'Italia registra perdite inferiori alla media (10% in termini reali; 5% nominali). La diffusione della previdenza privata in Italia è però ancora pari a meno di un terzo del totale potenziale.

I fondi pensione, che rappresentano la maggior parte del settore pensionistico privato, sono stati più colpiti in quei Paesi Ocse nei quali gli investimenti sono stati concentrati per oltre un terzo sul mercato azionario. I fondi pensione irlandesi hanno registrato la peggior performance con perdite per oltre il 30% del valore nominale (33% in termini reali).