Btp venduti in chiusura, forti interesse per riapertura Bot

giovedì 11 giugno 2009 17:36
 

 MILANO, 11 giugno (Reuters) - Proseguono in chiusura i
realizzi sul secondario italiano, in perfetta armonia con il
derivato sul decennale tedesco che viaggia sui minimi di
periodo, livelli per cui occorre risalire a circa otto mesi fa.
 A monte delle persistenti vendite sul reddito fisso resta
l'intonazione positiva dei listini di borsa, che vede gli indici
europei in recupero di quasi 40% rispetto ai record negativi di
inizio marzo.
 "Guardando a livelli chiave sui grafici, specialmente per lo
Standard & Poor's Usa, si continua a scommettere su una
correzione che sarebbe anche salutare... sembra però che si sia
decisi a continuare a comprare" osserva un operatore.
 Ad appesantire lo scenario di fondo del secondario concorre
inoltre il calendario dell'offerta dal lato del primario, in cui
a fare la parte del leone è oggi il ministero dell'Economia con
complessivi 8,358 miliardi di euro spalmati sul nuovo Btp a
cinque anni insieme a una riapertura del quindici anni agosto
2023 e una nuova tranche del Buono agosto 2021 non più in corso
di emissione.
 Calorosamente accolta e assorbita senza difficoltà, in
massima parte naturalmente dagli istituzionali, l'asta ha
comunque contribuito ad aumentare la pressione sul mercato del
debito.
 Da rilevare come il nuovo cinque anni giugno 2014, prossimo
benchmark sulla curva italiana, archivi la seduta odierna in
calo di 3 centesimi a 99,28 dopo essere stato aggiudicato
stamane a 99,64 lordi, cui vanno sottratti 30 centesimi di
commissioni.
 La performance del titolo viene comunque giudicata più che
positiva da parte degli operatori, in ragione della novità
dell'offerta e soprattutto tenendo conto di un 'sovrapprezzo'
d'asta nell'ordine di grandezza dei 7 centesimi.
 Sempre dal lato del primario un ultimo doveroso accenno va
al vivace interesse da parte degli operatori specialisti per la
riapertura odierna del Bot a dodici mesi, il titolo 15 giugno
2010 riofferto per una percentuale raddoppiata, il 20% rispetto
al consueto 10%.
 Contro un'offerta di 1,2 miliardi dopo l'asta di ieri su 6
miliardi, gli specialisti hanno presentato richieste pari a ben
6,92 miliardi, oltre cinque volte l'ammontare a disposizione.
 Si conferma infine intorno a 105 punti base il differenziale
di rendimento Btp/Bund sul tratto decennale.
 
=============================== 17,30 ==========================
                                PREZZI  VAR.     RENDIMENTO
 FUTURES BUND SETT.   FGBLc1      117,94  (-0,26)
 BTP 2 ANNI  (MAR 11) IT2YT=TT    102,77  (-0,13)      1,889%
 BTP 10 ANNI (SET 19) IT10YT=TT    96,57  (-0,19)      4,729%
 BTP 30 ANNI (AGO 39) IT30YT=TT    93,51  (-0,49)      5,514%
 ========================= SPREAD (PB) ========================
                                         CHIUSURA PRECEDENTE
 TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5    -28                  -28  
 BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3     16                   23  
 BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5    106                  106  
 BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7    114                  117  
 BTP 2/10 ANNI                      284,0               288,8 
 BTP 10/30 ANNI                      78,5                77,4  
 ==============================================================
 * prezzo e rendimento da circuito Reuters in assenza di
scambi su Mts