Monetario, liquidità equilibrata e tranquillità su tassi

giovedì 11 giugno 2009 12:12
 

MILANO, 11 giugno (Reuters) - Situazione tranquilla sull'interbancario a inizio del periodo di riserva, una tranquillità che sorprende parzialmente i tesorieri, dato il ridursi dell'eccesso di liquidità sul mercato.

"La situazione è tranquilla. La liquidità è equilibrata e quindi ci aspettavamo in po' più di tensione sui tassi, tensione che non è invece arrivata" dice un operatore di tesoreria.

"Ieri il fixing eonia è stato più basso di quanto ce l'aspettassimo" dice ancora.

Ieri al fixing di Londra, l'eonia EONIA= si è attestato 0,797% a fronte di attese per uno 0,82-83%.

A riflesso di una situazione reolativamente tranquilla, sono anche tornati a scendere i depositi presso la Bce. Ieri le banche della zona euro hanno depositato presso la Bce 10,426 miliardi di euro rispetto ai 59,832 mld del giorno precedente, l'ultimo del vecchio periodo di mantenimento della riserva.

Le banche hanno inoltre preso in prestito dalla Bce 259 milioni a fronte dei 1,74 miliardi della seduta prima.

L'overnight viaggia a quota 0,70-80% e secondo i tesorieri fino alla prossima asta il tasso a un giorno dovrebbe mantenersi tra 0,90% e 1%, mentre questa mattina lavora tra 0,70% e 0,80%.

In calo anche l'Euribor a tre mesi EURIBOR3MD=, fissato oggi di nuovo in lieve calo, all'1,277% rispetto all'1,283% di ieri. Così la scadenza a una settimana EURIBORSWD=, attestatasi a 0,916% da 0,918%, e quella a sei mesi EURIBOR6MD=, fissata a 1,484% dal precedente 1,488%.

Intorno alle 12,00, sulla strip dei derivati Euribor, la scadenza a settembre FEIU9 viaggia in rialzo di 0,015 a 98,75. Dicembre FEIZ9 avanza di 0,005 a 98,56.

Ulteriori dettagli sulla liquidità in Europa e in Italia alle pagine Reuters ECB40 e BITS.