Sommerso, incentivi per favorire intermediazione-Maresca(Tesoro)

giovedì 11 giugno 2009 15:07
 

MILANO, 11 giugno (Reuters) - Le ricette per favorire l'emersione del sommerso devono contenere un sistema di incentivi in grado di rendere più interessante, e non solo obbligatorio, il ricorso alla intermediazione finanziaria.

A dirlo è Giuseppe Maresca, direttore generale e capo della direzione per prevenzione dei reati finanziari del Tesoro.

Per agire in questa direzione, "Ci sono tre aspetti: nuovi prodotti e servizi bancari, a misura delle esigenze dei nuovi potenziali clienti, una maggiore semplicità e trasparenza nella struttura dei costi e una maggiore rapidità e protezione del consumatore nella risoluzione delle controversie", puntualizza.

Maresca ha parlato oggi in occasione della presentazione di un recente studio a cura di Visa Europe e di A.T.Kearney.

Dall'indagine risulta che i sistemi di pagamento elettronici potrebbero ridurre in Italia, Germania, Spagna, Polonia e Turchia il fenomeno dell'economia sommersa del 10%, per un totale di 100 miliardi di euro (le elaborazioni sono fatte su dati 2005). Estendendolo all'Europa a 27, secondo lo studio, l'importo aggredibile salirebbe a 180-200 miliardi.

L'incidenza percentuale della movimentazione media mensile in contanti sulla movimentazione media mensile complessiva nel 2008, secondo l'Uif, è in Italia dello 0,68%; ma si va dallo 0,32% dell'Italia nord-orientale all'8,42% dell'Italia meridionale e all'8,72% dell'Italia insulare.

"Lo studio evidenzia che quanto più sono diffusi i pagamenti elettronici all'interno di un paese, minore è la dimensione dell'economia sommersa", ha detto Davide Steffanini, direttore generale di Visa Europe in Italia.

Nel nostro paese Visa stima che il sommerso pesi per il 24% del Pil per un valore di circa 350 miliardi, il maggiore in senso assoluto in Europa, dove mediamente il sommerso incide per il 16%.

Bankitalia - nelle recenti considerazioni finali - stima per l'economia irregolare una percentuale superiore al 15% dell'attività economica.