Bce, aiuti a economia reale richiedono tempo per dare risultati

giovedì 11 giugno 2009 10:57
 

FRANCOFORTE, 11 giugno (Reuters) - Ci vorrà tempo perché le misure non convenzionali della Banca centrale europea arrivino a riflettersi sull'economia reale, ha detto oggi la Bce nel suo bollettino mensile.

Oltre al taglio dei tassi di interesse, la Bce offre prestiti interbancari illimitati per 12 mesi e acquisterà fino a 60 miliardi di euro (85 miliardi di dollari) in covered bonds.

"I provvedimenti sostengono condizioni dei finanziamento al di là di quanto sarebbe ottenibile attraverso la sola riduzione dei tassi di riferimento della Bce", dice il bollettino di giugno, aggiungendo che le misure sono tutte in linea con l'obiettivo della stabilità dei prezzi.

"Essendoci un naturale ritardo nella trasmissione di questi interventi, ed essendo il canale di trasmissione stato condizionato in maniera crescente dalla pressione sul settore finanziario, ci vorrà del tempo prima che si dispieghino pienamente sull'economia reale".

L'editoriale del bollettino era una ripetizione fedele della dichiarazione del presidente Jean-Claude Trichet la scorsa settimana, dopo la conferma da parte della Bce del tasso all'1%.

L'inflazione attesa resta sotto controllo, l'economia della zona euro dovrebbe decrescere a un tasso ampiamente inferiore durante il resto dell'anno e ricominciare a crescere verso la metà del 2010, continua il documento.

La Bce ha detto in una sezione speciale del bollettino che l'inflazione core è significativamente superiore all'inflazione generale (non depurata di stagionalità e componenti volatili) che ha toccato lo zero a maggio. "Questo non ci dà grosse indicazioni dell'affermarsi di un declino generalizzato dei prezzi", conclude il bollettino.