Crisi, nuovo provvedimento su imprese e banche dopo G20 - Conte

martedì 11 novembre 2008 14:24
 

ROMA, 11 novembre (Reuters) - Il governo non presenterà emendamenti ai decreti legge sulle banche perché lavora a un nuovo provvedimento, probabilmente un decreto, da emanare dopo il G20 con misure di sostegno per imprese e famiglie.

Lo ha detto il presidente della commissione Finanze di Montecitorio Gianfranco Conte conversando con i cronisti in Transatlantico.

"Non ci saranno emendamenti del governo su imprese e banche ai due decreti. Dal governo arrivano due proposte: una per accorpare i decreti e l'altra sui conti dormienti", ha detto Conte.

"Dopo il G20 ci sarà un ulteriore provvedimento, probabilmente un decreto, con misure di sviluppo per famiglie, imprese e quindi banche", ha aggiunto Conte.

Intervenendo in aula alla Camera, il ministro dell'Economia Giulio Tremonti ha detto che il governo non ha "la minima intenzione di aiutare le banche ma c'è la massima attenzione alle imprese [...]. Se verrà attivato un canale di finanziamento sarà alle imprese e non alle banche, anche se si passerà attraverso le banche per arrivare alle imprese".