Crisi, in corso comitato stabilità, focus su credito a Pmi

mercoledì 11 marzo 2009 14:40
 

ROMA, 11 marzo (Reuters) - È attualmente in corso al ministero del Tesoro il Comitato per la salvaguardia della stabilità finanziaria.

Alla riunione, presieduta dal ministro dell'Economia Giulio Tremonti, partecipa il direttore generale di Banca d'Italia Fabrizio Saccomanni e la vice Anna Maria Tarantola (assente Mario Draghi per impegni internazionali), il direttore generale del Tesoro Vittorio Grilli, il presidente dell'Isvap Giancarlo Giannini e il presidente della Consob Lamberto Cardia.

Oggetto della riunione, secondo quanto reca l'ordine del giorno, il rendiconto dell'attività di vigilanza condotta dalle Autorità e l'andamento del credito bancario, soprattutto alle piccole e medie imprese.

L'ordine del giorno non cita i cosiddetti Tremonti bond per la ripatrimonializzazione delle banche, ma non è escluso che se ne parli dopo che Banco Popolare (BAPO.MI: Quotazione) ha formalizzato la propria intenzione di farvi ricorso per un importo pari a 1,45 miliardi di euro.

Il Tesoro ha messo a disposizione per l'acquisto dei bond bancari speciali un plafond di 10-12 miliardi e, secondo Tremonti, tramite l'effetto leva di 1 a 15 le banche potranno utilizzare il nuovo strumento per aumentare il monte impieghi di 150 miliardi.

In pista per l'emissione dei bond ci sarebbero, oltre al Banco popolare, i primi tre istituti di credito italiani: Unicredit (CRDI.MI: Quotazione), Intesa-SP (ISP.MI: Quotazione) e Mps (BMPS.MI: Quotazione).