PUNTO 1 - Germania per dibattito G7 su crescente protezionismo

mercoledì 11 febbraio 2009 13:30
 

(aggiunge dichiarazioni, contesto)

BERLINO, 11 febbraio (Reuters) - Il ministro delle Finanze tedesco Peer Steinbrueck solleverà il tema delle crescenti tendenze protezionistiche in occasione della riunione del G7 il fine settimana prossimo.

Lo annuncia il numero due del dicastero federale Joerg Asmussen, inserendo così Berlino nel dibattito nato sede Ue con il contraddittorio sul piano francese di sostegno all'auto.

In quanto primo esportatore mondiale di beni, la Germania è particolarmente vulnerabile a qualsiasi restrizione si pensi di imporre al libero commercio.

"[Il ministro] parlerà delle tendenze protezionistiche che stanno emergendo" dice alla stampa in riferimento alla riunione di venerdì e sabato prossimi a Roma.

"Non si tratta tanto del fenomeno noto come protezionismo diretto, che prende la forma di tariffe, quote di importazioni o simili. E' piuttosto quello che si chiama oggi protezionismo indiretto" continua.

"Significa varare un programma di stimolo fiscale o un pacchetto di salvataggio per le banche e collegarlo a condizioni che indirettamente limitano la libera circolazione di beni e servizi".

Particolari critiche ha sollevato negli ultimi giorni il programma francese che mette a disposizione dei produttori auto oltre 6 miliardi a tasso agevolato per cinque anni in cambio dell'impegno a non chiudere gli stabilimenti in territorio nazionale.   Continua...