Monetario, derivati guardano a cambio, borse, overnight in range

giovedì 11 settembre 2008 12:29
 

MILANO, 11 settembre (Reuters) - Segno misto per i derivati sui tassi Euribor che si muovono su flussi in assenza di spunti sul fronte dei dati macro e della politica monetaria mantenendo però un occhio vigile su mercati azionari e tassi di cambio.

L'euro ha toccato nuovi minimi dei dodici mesi in mattinata, scendendo al livello più basso da ben 22 mesi su yen. Appesantite dai finanziari, le borse europee hanno invertito rotta dopo una partenza positiva e si muovono in lettera a metà seduta.

"L'attenzione è tutta per cambio e borse. Colpisce la forza del dollaro che ha recuperato molto in poche sedute", commenta un operatore.

Con aspettative di tassi stabili nei primi sei mesi del 2009, la curva dei derivati sull'Euribor ha pochi spunti direzionali secondo il trader, che segnala "piccoli flussi" dietro ai movimenti dei futures.

A metà seduta il contratto a dicembre FEIZ8 cede 0,025 a 94,920, marzo FEIH9 cede 0,03 a 95,235 mentre giugno FEIM9 arretra di 0,005 a 95,5.

RIMBORSI TITOLI DI STATO PER 36 MLD EURO LUNEDÌ

Prosegue in tranquillità il mese di riserva appena iniziato con un saldo stimato a stasera da una tesoreria a 229,3 miliardi di euro e numeri neri per 27 miliardi.

Una situazione pressocché invariata domani dovrebbe consentire l'accumulo di numeri neri fino a circa 71 miliardi domenica sera.   Continua...