Cartolarizzazioni, in 2008 triplicate cessioni attivi - Consob

lunedì 13 luglio 2009 13:14
 

MILANO, 13 luglio (Reuters) - Con il mercato pubblico delle cartolarizzazioni ancora paralizzato dalla crisi finanziaria, lo scorso anno i principali gruppi bancari italiani hanno triplicato le cessioni di attivi oggetto di operazioni di securitisation, portandole a 120 miliardi di euro da 40 miliardi nel 2007.

Il dato è contenuto nella relazione per l'anno 2008 della Commissione nazionale per le società e la borsa.

Le cessioni hanno riguardato in maniera predominante mutui e crediti commerciali, scrive la Consob. Tra gli attivi cartolarizzati, tuttavia, anche canoni di leasing e crediti al consumo.

Una volta cartolarizzati e riacquistati dagli stessi 'originator', questi attivi consentono alle banche di ottenere liquidità dalla Banca centrale europea che, in aste a breve e lungo termine, offre agli istituti fondi in cambio di titoli.

La Consob segnala anche 6 miliardi di euro di emissioni di covered bond. Nel corso del 2008 l'unica emissione pubblica di obbligazioni bancarie garantite è stata quella collocata sul mercato da Popolare di Milano (PMII.MI: Quotazione) per un miliardo di euro.