Btp solidi, ottima domanda su Bot e nuovo minimo tassi in asta

giovedì 10 settembre 2009 12:47
 

 MILANO, 10 settembre (Reuters) - Resta ben intonato il
secondario italiano negli scambi di metà seduta, in ulteriore
recupero sulla controparte tedesca dopo la positiva accoglienza
riservata alla nuova offerta di carta a breve.
 Con il collocamento di metà mese il ministero dell'Economia
ha aggiudicato 11,5 miliardi di euro di Bot a tre e dodici mesi,
entrambi al nuovo record storico negativo in termini di
rendimento a dispetto della già marcata erosione dei tassi.
 "Il mercato è inondato di liquidità che non si sa bene come
impiegare: le richieste restano particolarmente elevate perché
si continua comunque a prediligere il breve e il brevissimo"
commenta un trader.
 Da uno sguardo al risultato, il rapporto domanda/offerta
passa da 1,559 di metà agosto a 1,721 per il dodici mesi e a
2,414 da 2,347 di metà luglio per il Bot trimestrale.
 Sempre in tema di numeri, il titolo a dodici mesi 15
settembre 2010 è stato aggiudicato per 7,5 miliardi al
rendimento medio 0,741%, ampiamente al di sotto del precedente
minimo storico di metà luglio a 0,859%, mentre il tre mesi 15
dicembre 2009 è stato collocato per 4 miliardi al tasso di
0,385% bruciando il precedente record di 0,492%.
 "Un collocamento non eccessivamente caro e molto in linea
alle quotazioni del grey market, contrassegnato soprattutto
dall'abbondanza delle richieste. La conferma di una fase
decisamente positiva per il mercato italiano, in cui il Tesoro
non ha alcuna difficoltà nemmeno ad aumentare l'offerta rispetto
alla scadenza" osserva un secondo addetto ai lavori in
riferimento ai 500 milioni aggiuntivi in Buoni annuali messi a
disposizione degli investitori.
 "Un debito pubblico elevato ci danneggia sicuramente nei
momenti difficili ma non appena il mercato riprende presenta
sicuramente un ovvio vantaggio in termini di liquidità"
aggiunge.
 Uno sguardo ai benchmark Btp mostra infine sul tratto lungo
ed extra-lungo un ulteriore restringimento del differenziale
contro Bund, che si porta sotto gli 80 centesimi sul tratto
decennale e sotto il punto percentuale nel caso del trent'anni.
 Il nuovo trentennale settembre 2040 - prezzato ieri tramite
sindacato bancario per 6 miliardi a 98,186 - è indicato sul
secondario a 98,27.
 
============================== 12,30 ===========================
                                PREZZI  VAR.     RENDIMENTO
 FUTURES BUND DIC.    FGBLc1      120,58  (+0,10)
 BTP 2 ANNI (MAR 11) IT2YT=RR*    103,490 (+0,050)     1,150%
 BTP 10 ANNI (SET 19) IT10YT=TT   101,210 (+0,130)     4,141%
 BTP 30 ANNI (AGO 39) IT30YT=TT    99,300 (+0,410)     5,109%
 ========================= SPREAD (PB) =========================
                                          CHIUSURA PRECEDENTE
 TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5     15                  18
 BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3      9                   9
 BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5     78                  80
  - livelli minimo/massimo        77,6/81,8            79,7/89,9
 BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7     98                  98
 BTP 2/10 ANNI                       --                  304,6
 BTP 10/30 ANNI                     96,8                 97,8
===============================================================
 * prezzo e rendimento da schermi Reuters in assenza di
scambi su piattaforma Mts