PUNTO1-Monetario,dopo fine-tuning visto eccesso fondi per 90 mld

martedì 10 febbraio 2009 18:20
 

(Aggiorna livello di liquidità dopo fine tuning, aggiorna quotazioni o/n)

MILANO, 10 febbraio (Reuters) - L'operazione di fine tuning a un giorno della Bce ha drenato oggi 129,135 miliardi di euro dal sistema bancario, ultimo giorno del periodo di mantenimento della riserva.

Secondo le stime dei tesorieri l'eccesso di fondi che ancora resta nel sistenma bancario si aggira sui 90 miliardi di euro, i quali verranno depositati presso la Bce stasera che li remunererà all'1%.

All'operazione, con tasso massimo posto al 2% (lo stesso livello del tasso di riferimento della zona euro), è emerso un tasso medio dell'1,36% e un tasso marginale dell'1,80% e un tasso minimo all'1,08% (poco sopra al tasso dei depositi overnight poresso la Bce).

L'eccesso di fondi sull'ultimo giorno risulta così complessivamente di circa 220 miliardi, ben inferiore rispetto agli oltre 320 miliardi risultati in occasione della chiusura del mese scorso, per effetto soprattutto del progressivo ridursi delle richieste alle operazioni principali.

"Progressivamente la gente sta realizzando che non è economico approvvigionarsi troppo abbondantemente ai p/t per poi dare i fondi a deposito all'1%" dice un tesoriere.

Stamane, con le operazioni di rifinanziamento a 7 e a 28 giorni sono stati rinnovati importi leggermente inferiori rispetto a quelli in scadenza, un trend che - secondo un tesoriere - è destinato a essere confermato anche domani quando saranno resi noti i risultati delle aste a tre e sei mesi.

Stasera il tasso sui depositi o/n sono scesi fino allo 0,95% dall'1,2% EUROND= in mattinata.

Ulteriori dettagli sulla liquidità in Europa e in Italia alle pagine ECB40 e BITS.