MONETARIO - Cosa succede oggi mercoledì 10 giugno

mercoledì 10 giugno 2009 07:33
 

* I dati di produzione industriale attesi oggi in Italia, Francia e Gran Bretagna potrebbero offrire indicazioni interessanti sullo stato di salute dell'economia europea. In Italia si prevede un timido rimbalzo su base congiunturale mentre la variazione annua dovrebbe peggiorare a -24,5% da -23,8% in marzo. In Francia atteso un calo limitato allo 0,2% dopo il -1,4% di marzo. Anche in Gran Bretagna è visto ancora un lieve arretramento mensile con un tendenziale stabile a -12,4%.

* In calo in aprile in Giappone gli ordini 'core' di macchinari del settore privato, a suggerire che le imprese non sono pronte a far ripartire gli investimenti in conto capitale anche a fronte del rimbalzo di produzione industriale ed esportazioni. Gli ordinativi sono calati del 5,4% (a fronte di un'attesa di +0,4%) portando la flessione annua a circa un terzo. In miglioramento solo le commesse provenienti da produttori di auto e macchinari elettronici.

* Nel giorno del sì della suprema corte Usa alla vendita di Chrysler a Fiat, a Washington la commissione bancaria del Senato esamina il ruolo della task force governativa per la ristrutturazione del settore automobilistico.

* Greggio in rialzo verso 71 dollari al barile dopo un settlement sopra 70 dollari per la prima volta in sette mesi ieri in scia a un calo nelle scorte di greggio superiore alle attese e a stime sulla domanda energetica che mostrano che la discesa potrebbe essere terminata. Alle 7,25 il contratto Nymex a luglio sul greggio leggero CLc1 sale di 85 centesimi a 70,85 dollari.

* Rally dei Treasuries a breve ieri in scia al buon esito di un'asta sul titolo a tre anni. Robusta la domanda per un collocamento da 35 miliardi di dollari. In serata il T-note 3 anni saliva di 7/32 con tasso a 1,89% da 1,97%. Nei giorni scorsi i titoli brevi avevano visto i rendimenti lievitare ai massimi da sette mesi. Il decennale saliva in chiusura di 2/32 con tasso a 3,86%.

DATI MACROECONOMICI   Continua...