Monetario verso chiusura periodo rob domani, attesa fine tuning

lunedì 10 novembre 2008 13:21
 

MILANO, 10 novembre (Reuters) - Il mercato interbancario si prepara a chiudere domani il periodo di mantenimento della riserva cui deve far fronte con consistente eccesso di fondi, situazione cui la Bce è attesa reagire con un'operazione fine tuning domattina.

I tesorieri stimano in circa 170 miliardi euro l'eccesso di fondi, mentre ogni giorno il sistema ricorre alle standing facilities overnight per depositare i fondi in eccesso per un ammontare oltre i 200 miliardi.

Per sistemare la situazione in relazione alla chiusura del periodo, domani è attesa una operazione fine tuning overnight da parte della Bce, ma non è detto che il sistema vi farà ricorso per tutto l'ammontare di fondi in eccesso.

"Non è detto che le banche preferiscano dare fondi alla Bce al fine tuning [al tasso del 3,75%], rispetto all'alternativa di mettere i fondi a deposito a fine giornata [al tasso del 3,25%]" dice una tesoreria. "Ultimamente il sistema bancario ha dimostrato di non guardare tanto alla convenienza del tasso, quanto alla sicurezza di avere i fondi a disposizione fino all'ultimo, per ogni eventualità".

In base alla pagina Reuters ECB40, il saldo di venerdì è risultato di 152,371 miliardi, con il ricorso ai depositi per 225,501 miliardi, in calo dal record storico di giovedì di 297,4 miliardi. Sono invece cresciuti i rifinanziamenti marginali a 8,441 miliardi da 1,159 miliardi.

Da mercoledì 12 novembre entra per altro in vigore la decisione presa dal board della Bce lo scorso giovedì di taglio dei tassi di 50 punti base. Il tasso dei depositi, da quella data, andrà al 2,75% e quello dei finanziamenti al 3,75%. Il tasso del rifinanziamento principale andrà al 3,25%.

Oggi il tasso overnight si è allentato leggermente a 3,35% da Eonia venerdì 3,432%.

CONTINUANO A RIDUTRSI TENSIONI SUI TASSI   Continua...