Btp proseguono restringimento con Bund fino a 66 pb

lunedì 10 agosto 2009 17:24
 

 MILANO, 10 agosto (Reuters) - In un clima che i trader non
si stancano di definire tipicamente estivo, il secondario
italiano appare tranquillo, come il mercato europeo in generale,
mentre resta da segnalare la ripresa del movimento di
restringimento fra periferici e 'core' in termini di spread. 
 "È un tranquillo lunedì d'agosto, e parimenti tranquillo
appare il mercato", dice un trader. 
 "L'unica attività da segnalare è quella dei periferici che
continuano a restringere in termini di spread, proseguendo il
movimento dei giorni scorsi che stamattina il calo delle borse
aveva temporaneamente interrotto" dice il trader.
 Il differenziale fra i rendimenti dei decennali di
riferimento italiano e tedesco ha ristretto fino a 66 punti base
in seduta, il minimo dai 64 dal 12 settembre dell'anno passato,
dopo aver chiuso venerdì a 69 punti base.
 "A sollecitare gli investimenti in titoli periferici, com'è
ovvio, è il ritrovato appetito di rischio sull'onda di alcuni
dati macroeconomici che hanno sopreso al rialzo" dice ancora il
trader. 
 Il trader si aspetta una certa pressione sul mercato europeo
limitatamente a giovedì, giornata di aste.
 "Immagino ci sarà un piccolo ritracciamento fisiologico
nella stessa giornata delle aste" dice.
 L'Italia offre domani 6,5 mld del Bot 12 mesi e collocherà
il prossimo 13 agosto il 5 anni giugno 2014 per un quantitativo
che verrà comunicato fra poco, dopo la chiusura del mercato.
 Sempre giovedì, la Germania offrirà invece 6 miliardi del
benchmark decennale.
 "Per il collocamento del Bot di domani non vedo grandi
problemi, la carta italiana ha sempre registrato una domanda più
che adeguata, ma sul mercato grigio, coerentemente al fatto che
oggi è lunedì 10 agosto, non ci sono quotazioni pre-emissione"
dice un operatore del comparto a brevissimo.    
 In seduta il futures sul decennale Bund di riferimento è
oscillato fra 119,96 e 120,49, incrementanto il rialzo nei
momenti di maggior debolezza delle borse.
 Alle 17,25 circa, l'indice FSTEurofirst cede lo 0,6%.
 I trader ricordano che in settimana i mercati guarderanno ai
dati sul Pil del secondo trimestre, si pubblicheranno infatti i
dati relativi a Germania, Francia e zona euro. 
 Il dato relativo all'Italia è stato pubblicato la scorsa
settimana e ha sorpreso il mercato al rialzo registrando un calo
congiunturale dello 0,5% sul primo trimestre, a fronte di stime
per -0,7%, e uno tendenziale del 6%, contro attese per -6,1%.

 ============================= 17,20 ==========================
                                PREZZI  VAR.     RENDIMENTO
 FUTURES BUND SETT.   FGBLc1      120,35  (+0,08)
 BTP 2 ANNI  (MAR 11) IT2YT=TT    103,03  (+0,11)      1,568%
 BTP 10 ANNI (SET 19) IT10YT=TT   101,23  (+0,47)      4,140%
 BTP 30 ANNI (AGO 39) IT30YT=TT   100,63  (+0,61)      5,021%
======================== SPREAD (PB) =========================
                                       CHIUSURA PRECEDENTE
 TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5     37                   38
 BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3      6                    5
 BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5     66                   69
 BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7     94                   97
 BTP 2/10 ANNI                      257                   --
 BTP 10/30 ANNI                      88                   -- 
 ==============================================================