Finanziaria, Tremonti vede deputati Pdl, punta ok senza fiducia

lunedì 10 novembre 2008 13:49
 

ROMA, 10 novembre (Reuters) - Governo e maggioranza puntano al via libera della Finanziaria a Montecitorio senza il ricorso al voto di fiducia.

È quanto è emerso dopo che questa mattina si è svolto un incontro fra il ministro dell'Economia Giulio Tremonti e alcuni deputati di maggioranza.

"Abbiamo trovato un percorso che non prevede il ricorso alla fiducia", ha detto il vice capogruppo del Pdl Italo Bocchino commentando l'incontro di questa mattina con Tremonti, il sottosegretario all'Economia Giuseppe Vegas, il relatore alla Finanziaria Gaspare Giudice, il presidente della commissione Bilancio Giancarlo Giorgetti e altri deputati del centrodestra.

La blindatura della Finanziaria, uscita senza modifiche dall'esame in commissione Bilancio, ha creato malumori nell'opposizione, ma anche nella maggioranza e lo stesso presidente della Camera Gianfranco Fini ha detto che la fiducia su uno strumento importante come la Finanziaria sarebbe "deprecabile".

Nella replica in aula, Vegas ha ribadito che nel provvedimento non entreranno misure di sostegno a famiglie e imprese. Eventuali modifiche saranno limitate e potranno riguardare ad esempio l'ammorbidimento del Patto di stabilità interno per comuni ed enti locali.

"La Finanziaria di una volta non esiste più. Per questo non si può più parlare di assalto alla diligenza", ha detto Vegas.

Nel suo intervento il sottosegretario ha poi specificato che il governo è disponibile a rivedere il taglio ai finanziamenti delle scuole private, ma in via amministrativa.

"Il ministro dell'Istruzione potrà valutare l'opportunità, nell'ambito della riduzione complessiva, di come ripartirla anche agli istituti privati", ha detto Vegas.