Monetario, 500 mld liquidità in eccesso, attesa per fine-tuning

lunedì 10 agosto 2009 12:34
 

MILANO, 10 agosto (Reuters) - Con il periodo di mantenimento della riserva che si avvia verso la conclusione, prevista domani, la liquidità sul mercato monetario resta molto alta.

Le operazioni ancora aperte ammontano a oltre 754 miliardi, l'eccedenza è di circa 500 miliardi, una cifra che renderà necessaria l'ormai abituale operazione di drenaggio di fine mese (fine-tuning).

"Domani mi aspetto un fine-tuning di circa 250 miliardi", commenta un tesoriere. "La restante liquidità potrebbe essere smaltita attraverso i depositi: 230 miliardi potrebbero essere messi oggi a deposito, altri 20 miliardi domani".

In uno scenario di grande abbondanza di fondi, la stima benchmark per il p/t a sette giorni di domani sarà verosimilmente negativa.

"Prevedo un benchmark negativo per circa 50 miliardi", continua il tesoriere.

Nel frattempo i fondi messi a deposito continuano a essere su livelli consistenti: venerdì sera le banche della zona euro hanno depositato presso la Banca centrale europea 222,024 miliardi, in calo rispetto ai 226,144 miliardi di giovedì. In flessione anche i depositi, scesi a 95 da 98 milioni.

La settimana che porta a Ferragosto si presenta intensa: oltre al fine-tuning e al p/t settimanale di domani verranno rinnovate le operazioni di rifinanziamento a 1 mese (mercoledì) e a 3 e 6 mesi (giovedì).

Per la prima andranno in scadenza 38,3 miliardi, per le altre rispettivamente 33,7 e 10,7 miliardi.

"Questi p/t andranno a incidere sul nuovo periodo di mantenimento che si aprirà mercoledì, immettendo nel sistema in totale circa 200 miliardi di liquidità in eccesso", spiega un tesoriere.   Continua...