Russia, governo smentisce ipotesi di ristrutturazione debito

martedì 10 febbraio 2009 09:08
 

MOSCA, 10 febbraio (Reuters) - Il governo russo non sta considerando alcun piano di ristrutturazione del debito relativo al settore privato e non sta trattando questo tema con le banche estere.

Lo hanno detto a Reuters un portavoce del governo e il ministro delle Finanze dopo che il quotidiano finanziario giapponese Nikkei ha ipotizzato che le banche russe avessero chiesto aiuto all'esecutivo per ristrutturare 400 miliardi di dollari di debito corporate estero.

L'indiscrezione ha messo sotto pressione l'euro EUR=.

"Il governo della Federazione russa non prevede di considerare il tema della ristrutturazione del debito corporate delle banche e delle aziende russe", ha detto il ministro delle Finanze Alexei Kudrin.

"Non ci sono piani del governo di questo tipo. Le notizie su trattative con le banche estere su un piano di ristrutturazione (del debito) non riflettono la realtà", aveva detto poco prima il portavoce Dmitry Peskov.