PUNTO1-Unicredit, Crt,Carimonte,libici coprono cashes Cariverona

martedì 10 febbraio 2009 20:01
 

(aggiunge dettagli da fonte da paragrafo 4)

MILANO, 10 febbraio (Reuters) - I soci di Unicredit (CRDI.MI: Quotazione), le fondazioni Crt, Cassa Risparmio Modena (Carimonte) e Central Bank of Lybia hanno assunto l'impegno per la sottoscrizione di bond cashes per l'intera quota lasciata libera dalla Fondazione Cariverona, pari a 440 milioni di euro.

Lo conferma una nota congiunta di Unicredit e Mediobanca (MDBI.MI: Quotazione) (che cura l'operazione) su richiesta della Consob.

Ieri Fondazione Crt ha annunciato di aver deliberato l'ulteriore sottoscrizione di 'cashes' UniCredit, che saranno emessi nell'ambito dell'operazione di rafforzamento patrimoniale dell'istituto da complessivi 6,6 miliardi euro, per 80 milioni di euro.

Secondo quanto riferisce una fonte vicina alla situazione, Fondazione Crt e Fondazione Cassa Risparmio di Modena costituiranno una società veicolo con un apporto complessivo di 190 milioni di euro.

Di questi, 60 milioni saranno apportati cash (30 milioni da Crt e 30 milioni da Cassa Risparmio Modena), 70 milioni con indebitamento e 60 milioni con strumenti obbligazionari convertibili (50 milioni per Fondazione Crt e 10 milioni per Cassa Risparmio Modena), spiega la fonte senza dare ulteriori dettagli.

I soci libici prenderanno 'cashes' per i restanti 250 milioni coprendo così la quota non sottoscritta da Fondazione Cariverona.

Oggi l'AD di Intesa Sanpaolo (ISP.MI: Quotazione) Corrado Passera ha confermato che la banca sta trattando con le due fondazioni per un finanziamento utile a reperire risorse per la sottoscrizione dei 'cashes'. Alcuni quotidiani ipotizzavano proprio la cifra di 70 milioni di euro.