Scudo, sanatoria anche per società estere - Befera (Entrate)

venerdì 9 ottobre 2009 17:56
 

ROMA, 9 ottobre (Reuters) - Lo scudo fiscale varrà anche per le società estere riconducibili a persone fisiche.

Lo dice il direttore dell'Agenzia delle entrate, Attilio Befera, nel corso di un'intervista al Giornale radio Rai.

"La misura varrà anche per le società estere che siano riconducibili a persone fisiche", ha detto Befera.

Il direttore ha poi garantito che la normativa contiene tutte le garanzie per evitare che con lo scudo siano sanati i capitali della criminalità organizzata: "Assolutamente. Tutto ciò che è connesso con reati di riciclaggio, associazione mafiosa e terrorismo, tutti i reati che nulla hanno a che fare con la fiscalità non saranno coperti".

Befera ha ricordato nell'intervista i termini e le modalità con cui sarà possibile far emergere gli attivi illecitamente esportati all'estero: "Sostanzialmente il rimpatrio fisico di questi beni, dove è possibile, e il rimpatrio giuridico, ove non è possibile: ovviamente nei beni posseduti nei paradisi fiscali, nei Paesi europei è possibile la regolarizzazione e quindi non c'è bisogno di operazioni specifiche".

Il direttore ha poi aggiunto che con la circolare definitiva sull'applicazione dello scudo (la cui pubblicazione è attesa per oggi) "verrà stilata una lista dei Paesi che consentono lo scambio effetivo di informazioni".