PORTAFOGLI - Per Ignis AM ritorni dimezzati borse 2010,meno Asia

lunedì 9 novembre 2009 13:02
 

MILANO, 9 novembre (Reuters) - Con l'incognita delle "exit strategy" il 2010 sarà un anno di rendimenti ancora positivi, ma dimezzati, per l'azionario. Parola di Ignis Asset Management che, anticipando mercati laterali di qui a fine anno, ha limato il sovrappeso alle borse, prendendo beneficio in particolare sulla regione dell'Asia-Pacifico, per reinvestirne i proventi a Tokyo.

"La settimana scorsa abbiamo ridotto la nostra scommessa azionaria da +3% a +2,5%, aumentando la liquidità da -3% a -2,5%", esordisce James Smith, Head of Asset Allocation spiegando: "questa è stata una mossa tattica per realizzare la outperformance relativa e non vuole dire che riteniamo le borse sopravvalutate".

Smith è convinto che sia l'economia che i mercati siano destinati a crescere ulteriormente, ma teme un consolidamento delle borse nel breve periodo.

La chiave della strategia di investimento di Ignis AM, società di gestione britannica sbarcata di recente anche sul mercato italiano, sono le valutazioni relative.

"Nel breve termine, sono un po' preoccupato per i mercati emergenti", ha detto Smith, che sottopesa le borse dei paesi in via di sviluppo dello 0,5%. "Anche se normalmente fanno bene quando l'offerta di denaro è accomodante, le valutazioni sembrano al momento un po' tirate".

Una discriminante, quella delle valutazioni relative, che finora ha indotto a sottopesare Wall Street, nei portafogli multiasset, a favore di Regno Unito ed Europa, anche se "gradualmente stiamo vedendo un migliore valore relativo", ha detto Smith. Il gestore ricorda che, a cavallo dell'anno scorso, il p/e (rapporto fra prezzo e utili) medio di Europa e Uk era di 10 volte contro quello di 16 volte degli Usa, una differenza che si spiega anche con la preoccupazione per la crescita stagnante di Eurolandia.

"Ci aspettiamo di aumentare l'esposizione (all'azionario americano) nei prossimi sei mesi/dodici mesi se le cose restano come sono", stima.

ENEL FRA I TITOLI PREFERITI   Continua...