Monetario, o/n cala sotto 4%,attesa chiusura periodo rob "lunga"

martedì 9 settembre 2008 12:59
 

MILANO, 9 settembre (Reuters) - Il mercato dei depositi si avvia a chiudere oggi il periodo di riserva con un eccesso di fondi che la Bce non è riuscita a drenare per intero e che ha già determinato una discesa dell'overnight ben al di sotto del 4%.

Il tasso a un giorno sui depositi appare peraltro destinato a calare ulteriormente nel resto della seduta, a detta dei tesorieri. Attorno alle 12,30 sugli schermi Reuters EURD= l'overnight scambia a 3,67/77%. Su Mid EURD=TT è invece a 3,55/4,00%.

Con l'operazione di drenaggio condotta stamane l'istituto centrale di Francoforte ha sottratto al mercato 20,145 miliardi, quasi 12 in meno rispetto all'obiettivo di 32 miliardi.

"Si tratta di uno scarto significativo e personalmente credo che l'overnight possa scendere anche sotto il 3,50%", commenta un tesoriere.

"L'ammontare di 32 miliardi era abbastanza elevato ma credo che il forte underbidding sia stato dovuto più che altro alla cattiva distribuzione dei fondi, in realtà c'erano", aggiunge.

La Bce ha soddisfatto tutte le richieste giunte da 17 istituti che vedranno i loro fondi remunerati per un giorno al tasso del 4,25%.

Si è svolta in mattinata anche l'asta di rifinanziamento a sette giorni, che ha visto tassi stabili con il medio a 4,41% e il marginale al 4,39%. Assegnando 20 miliardi oltre il benchmark indicato per il pronti-termine, la Bce ha effettuato un'iniezione netta di liquidità di 16,5 miliardi.

"Tom, spot e settimana scontano i livelli normali per un inizio periodo" commenta un tesoriere, parlando dei tassi sui depositi più brevi.

Situazione mista sui derivati sui tassi con le scadenze più ravvicinate immuni dal prosieguo di correzione che interessa invece il resto della curva a fronte di mercati azionari tonici.

A metà seduta sulla curva Euribor il contratto a settembre FEIU8 sale di 0,005 a 95,035, dicembre FEIZ8 è fermo guadagna 0,005 a 94,935, marzo FEIH9 cede 0,005 a 95,210 mentre giugno FEIM9 arretra di 0,025 a 95,435.

Ulteriori dettagli sulla liquidità in Europa e in Italia alle pagine Reuters ECB40 e BITS.