Intesa SanPaolo manterrà governance duale - Bazoli

martedì 29 luglio 2008 18:02
 

MILANO, 29 luglio (Reuters) - Intesa SanPaolo (ISP.MI: Quotazione) manterrà il sistema duale, essendo convinta della validità e della funzionalità del meccanismo di governance.

Lo ha detto Giovanni Bazoli, presidente del consiglio di sorveglianza di Intesa SanPaolo a margine dell'assemblea Mittel (MTTI.MI: Quotazione), aggiungendo che a giugno del 2009 la banca potrebbe valutare qualche ritocco allo statuto per adeguarlo alle disposizioni di Bankitalia.

A chi chiedeva un commento sul possibile addio alla governance duale di Mediobanca, il presidente Isp ha detto: "su altri non esprimo alcun giudizio. Per quanto riguarda noi manterremo sicuramente il sistema duale. Siamo convinti della sua validità e funzionalità".

Secondo Bazoli, il sistema di governance di Intesa SanPaolo "ha funzionato bene" e alla scadenza di giugno del prossimo anno "vedremo se attuare qualche ritocco al nostro statuto per adeguarci alle disposizioni di Bankitalia, fermo restando il sistema duale", ha spiegato aggiungendo che si tratta di piccoli aggiustamenti in quanto "l'impianto dato allo statuto è sostanzialmente aderente alle disposizioni di Bankitalia".

Se l'ordinamento legislativo e regolamentare di Bankitalia consente alle banche di scegliere tra due sistemi, dice il banchiere "trovo opportuno che si lasci sperimentare a ciascuno entrambi secondo le proprie preferenze. E' segno di autonomia e libertà".

Per il presidente di Intesa SanPaolo "la scelta tra il duale e il tradizionale non può essere fatta in astratto, ma è in funzione delle diverse esigenze di ognuno. Questa possibilità di vie diverse è una ricchezza. A qualcuno può andare bene il duale, ad altri no".