Treasuries Usa in lieve calo a Londra su rialzo borse europee

martedì 9 settembre 2008 12:01
 

LONDRA, 9 settembre (Reuters) - I titolo di stato americani sono in lieve calo negli scambi europei della mattinata, mentre le principali piazze azionarie estendono i guadagni della seduta precedente, sostenute dal calo del greggio, che potrebbe allentare la morsa dell'inflazione.

Gli analisti osservano che nonostante il salvataggio di Fannie Mae FNM.N e Freddie Mac FRE.N da parte di Washington abbia ripristinato in parte la fiducia nei due giganti dei mutui, permangono rischi considerevoli sui mercati e nel sistema finanziario.

Le borse europee hanno ignorato il calo delle piazze asiatiche e nella mattinata avanzano intorno all'1% .FTEU3, guidate dal rialzo delle banche.

"L'Europa sembra guardare il futuro con occhiali rosa questa mattina, abbiamo rialzi significativi sui mercati", ha detto David Keeble, capo del settore fixed income di Calyon a Londra.

"Non siamo ancora in una fase di rovesciamento delle scelte da parte degli investitori, come dopo l'annuncio del piano per le Gse. Quello che stiamo osservando è piuttosto un movimento tecnico collegato al calo dei rendimenti dei titoli garantiti da mutui", ha spiegato.

"Ciò che importa è che le condizioni della liquidità non miglioreranno anche se il segretario del tesoro Herny Paulson nazionalizzerà tutto il settore finanziario Usa", ha scritto in una nota Alessandro Tentoni, analista di Bnp Paribas.

Alcuni stategist hanno anche manifestato preoccupazioni legate al fatto che l'Opec, che si riunirà oggi a Vienna, sembra voler lasciare invariati gli obiettivi di produzione e per gli effetti sull'inflazione che questa posizione potrebbe avere.

Il greggio Clc1 è sceso di 2 dollari nel corso della mattinata, toccando quota 104,23 dlr/barile, al minimo da cinque mesi.

Intorno alle 11,50 il titolo a dieci anni US10YT=RR cede 3/32, a 100*13 rendendo il 3,706% e il Treasuries a 2 anni US2YT=RR cede 1/32 a 102*01, con un rendimento del 2,351%.