9 dicembre 2008 / 07:36 / tra 9 anni

Usa, Casa Bianca e democratici lavorano a dettagli piano

WASHINGTON, 9 dicembre (Reuters) - Il destino dell‘industria automobilistica Usa e di milioni di posti di lavoro dipende dai dettagli di un piano che dovrebbe emergere oggi ed estendere i prestiti di emergenza alle Big Three - General Motors (GM.N), Ford Motor (F.N) e Chrysler - in cambio di rigore.

I democratici del Congresso e la Casa Bianca si stanno parlando da diversi giorni per mettere a punto un pacchetto di aiuti d‘emergenza, il cui valore dovrebbe arrivare a 15 miliardi di dollari, per evitare la bancarotta di Gm, Ford e Chrysler. Non è escluso un sostegno a lungo termine se si presentano alcune condizioni.

L‘amministrazione Bush insiste perchè il pacchetto di aiuti garantisca comunque un ritorno di risorse per i contribuenti americani e affinché le case automobilistiche siano capaci di organizzarsi e di competere.

In cambio degli aiuti, i legislatori chiedono alle case un impegno serio a modificare il loro modo di fare business.

La scorsa settimana le Big Three hanno sottoposto all‘attenzione del Congresso i loro business plan insieme a 34 miliardi di richieste di aiuti.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below