Italia, S&P vede deficit/Pil più vicino a 3% almeno fino a 2011

martedì 29 luglio 2008 13:02
 

ROMA (Reuters) - La manovra finanziaria del governo italiano avrà un impatto modesto sul debito pubblico.

É quanto si legge in una nota di Standard and Poors.

Per l'agenzia di rating, la debolezza strutturale della finanza pubblica italiana porterà a un rapporto deficit/Pil più vicino al 3% almeno fino al 2011, e di conseguenza anche il rapporto debito/Pil si manterrà sopra al 100%.

Secondo S&P, il governo non ha proposto riforme strutturali nelle aree di maggior spesa e le prospettive di crescita dell'Italia potrebbero ulteriormente peggiorare per la situazione demografica italiana.

 
<p>Trader al lavoro. REUTERS PICTURE</p>